Dello Spirito Libero

officine Tronti

Mario 90: condurre la Storia al tribunale della vita di Franco Milanesi
admin, 13 settembre 2021, Scuola di Resistenza

Il pensiero politico di Mario Tronti si forma e si sviluppa dentro e contro il Novecento, percorrendolo interamente, tentando continuamente di sovvertirlo. Il suo sguardo radicalmente di parte e la forza tellurica delle sue ipotesi, tuttavia, si protendono oltre il secolo passato, interrogando i mutamenti dell’ultimo ventennio. O meglio, conducendo continuamente la Storia davanti al nietzschiano «tribunale della vita», senza mai farsi catturare dal presente o abbagliare dalle sirene del nuovismo. Per i suoi novant’anni, compiuti lo scorso 21 luglio, Franco Milanesi traccia uno schizzo di ritratto, che permette di respirare la tensione rivoluzionaria di un grande spirito libero.     * * *   Il percorso politico di Mario Tronti si apre dentro il Novecento, il secolo che ha ... continua a leggere

tag: ,

Messaggi d’auguri
admin, 30 luglio 2021, Scuola di Resistenza

Fabio Milana caro Mario, ecco che mi unisco al grande abbraccio per la tua festa. Apprendo con piacere che non sei proprio Leone, ma un poco anche Cancro; non c'è solo Tempesta e Assalto nel tuo zodiaco, ma anche uno schivare di lato, insegna dell' "agire accorto". Questa cuspide di tattica e strategia era scritta nel tuo cielo natale, evidentemente. Indimenticabile la tua foto col crocefisso, la "Lotta contro la Grande Tentazione della Torta al cioccolato". Ci fa invocare "santo Subito"! Veniero Rizzardi Tanti auguri, caro Mario. Ho letto nell’intervista che stai celebrando questo momento in ritiro. Ancora una volta hai saputo pensare la cosa giusta. Una scelta personale che diventa esempio (anche exemplum!) per chi ti conosce, e anche per chi non ti conosce. E poi la soddisfazione collaterale nel vedere come, pure in questi tempi, il tuo prest ... continua a leggere

7+1 Tesi di luglio
admin, 28 luglio 2021, Interventi

1) La sinistra di governo dice e pratica la coesione sociale. Rimettere al contrario, palla al centro, il conflitto sociale.  
2) Il conflitto va organizzato, sindacalmente, politicamente. Lavorare su una nuova forma di partito/movimento, che assicuri radicalità ma anche durata. 
3) Trovare un vaccino che consenta di sconfiggere una volta per tutte l’epidemia ad alta diffusione dell’antipolitica. Non bastano più le mascherine per combatterne gli effetti, occorre intervenire sul ceppo originario, che va scovato e attaccato nella fine, avvenuta e voluta, della politica/progetto/passione/vocazione. 
4) Recuperare la memoria delle lotte, come principio di educazione, pedagogica, rivolto alle nuove generazioni. Basta demonizzare il Novecento, lasciamo stare il grande e il piccolo Novecento, magar ... continua a leggere

tag: , ,

Comunisti di Franco Astengo
admin, 21 gennaio 2021, Scuola di Resistenza

Nell'occasione dei 100 anni di Livorno, con l'intento di non cadere nella trappola del "aveva ragione questo" o "aveva ragione quello" e della semplicistica retorica della "dannazione" delle scissioni della sinistra mi limito a pubblicare un elenco, quello dei candidati del Partito Socialista alle elezioni comunali di Savona del 1920. Il Partito Socialista conquistò il Comune e, nel gennaio del 1921, il Sindaco Mario Accomasso (già spartichista a Berlino e consiliarista in Baviera) assieme alla gran parte della giunta e dei consiglieri aderì all'appena costituito Partito Comunista d'Italia. La lista del 1920 era composta pressoché integralmente da operai: compagni che compivano un duro lavoro e cercavano di studiare in condizioni che è impossibile descrivere dalla nostra situazione di assoluta comodità di vita. Studiavano, soprattutto studiavano da autodidatti nelle Unive ... continua a leggere

tag: , ,

Origini ed eredità dell’operaismo di Giulia Dettori
admin, 11 gennaio 2021, Scuola di Resistenza

Pubblichiamo un'intervista curata da Giulia Dettori per la rivista “Filosofia Italiana” sul numero 2 del 2020. 
Mario Tronti è un filosofo e politico italiano, fondatore, insieme a Raniero Panzieri, dell’operaismo, corrente eterodossa del marxismo teorico in Italia attraverso cui, negli anni Sessanta, sulla scia degli eventi generati dal 1956, intraprende una ricerca teorica che mira a creare un rapporto diretto tra intellettuali e classe operaia, senza la mediazione dei partiti. La fase operaista porta Tronti a collaborare con le riviste «Quaderni rossi» (1961-1964) e «classe operaia» (1963-1967), di cui è stato anche direttore, e a raccogliere nell’opera Operai e capitale (1966) le elaborazioni più importanti di questo periodo. È la chiusura di ... continua a leggere

tag: , ,

Dello spirito libero Abecedario di Mario Tronti Il popolo perduto Il popolo perduto Atlante della memoria operaia Epimeteo
Copyright | Privacy | Credits